Il Fathers’ Rights Movement è un movimento i cui membri, sia uomini  che donne, sono principalmente interessati alle questioni relative al diritto di famiglia e alla custodia dei figli.

Come movimento collettivo, siamo appassionati nell’emancipare i padri, per difendere i loro diritti e nel sensibilizzare il sistema giudiziario pubblico e familiare sull’importanza dei padri nella società, nonché nel sensibilizzare maggiormente allo squilibrio e all’ingiustizia che incidono sui diritti di padri.

Ogni giorno, i padri stanno perdendo i loro diritti e il contatto con i loro figli a causa di pregiudizi obsoleti che diminuiscono il ruolo e l’influenza di un padre.
Siamo qui a sostegno di altri padri e famiglie che soffrono di questa ingiustizia, per condividere le vostre storie, per collegarvi con le risorse adeguate per superare i vostri blocchi e per ispirare la nostra società ad affrontare le questioni nel nostro sistema giudiziario familiare che sta ostacolando lo sviluppo del bambino e danneggiando il nucleo familiare.

Il nostro obiettivo è quello di raccogliere valide, utili risorse e strumenti che consentano ulteriormente ai padri di riconquistare e conservare i loro diritti, nonché di raccogliere tutti i dati e le ricerche disponibili che offrano una maggiore comprensione dell’importanza dei padri e dell’effetto delle case con padri assenti.

La nostra missione include riunire la comunità dei padri come una forza sociale unificata volta a ripristinare gli ideali della società del padre e rafforzare la connessione che ogni padre ha con i propri figli.

CIRCA IL MOVIMENTO

Il Fathers’ Rights Movement è un movimento i cui membri sono principalmente interessati alle questioni relative al diritto di famiglia, tra cui la custodia dei figli e il sostegno dei figli che colpiscono i padri e i loro figli. Molti dei suoi membri sono padri che desiderano condividere la genitorialità dei loro figli allo stesso modo con la madre dei loro figli – dopo il divorzio o come padri non sposati. Il movimento comprende donne e uomini, spesso le seconde mogli di padri divorziati o altri membri della famiglia di uomini che hanno avuto qualche impegno con il diritto di famiglia.

La maggior parte dei membri del Fathers’ Rights Movement aveva poco interesse per la legge o la politica. Tuttavia, poiché ritenevano che il loro obiettivo di una genitorialità paritaria condivisa fosse frustrato dai tribunali familiari, molti si sono interessati al diritto di famiglia, inclusa la custodia dei figli e il mantenimento dei figli.

Dagli anni ’70 le leggi sul divorzio nella maggior parte delle nazioni occidentali hanno riconosciuto i padri come veri genitori ed entrambi i genitori sono finanziariamente responsabili, è stata l’emergere di battaglie di custodia. Prima degli anni ’70 le battaglie per la custodia dei figli erano quasi inaudite negli Stati Uniti.

Sebbene sia stato descritto come un movimento sociale, i membri del movimento credono che le loro azioni siano meglio descritte come parte di un movimento per i diritti civili. Le obiezioni alle caratterizzazioni del movimento come movimento sociale sono legate alla convinzione che la discriminazione nei confronti dei padri si spinga oltre le scienze sociali e abbia origine nell’intervento del governo nella vita familiare.

Fonte: Descrizione sopra dall’articolo di Wikipedia Fathers’ Rights Movement, concesso in licenza CC-BY-SA. Le pagine della community non sono affiliate o supportate da nessuno associato all’argomento.

DI BAMBINI CHE CRESCONO IN CASE CON PADRE-ASSENTE

La Crisi del Padre Assente negli Stati Uniti

Secondo il U.S. Census Bureau, 24 milioni di bambini in America vivono in case con l’assenza del loro padre biologico. È uno su tre. Per capire in che modo questa statistica sbalorditiva influisce sullo sviluppo del bambino, vedere i risultati della ricerca di seguito:

 

E’ PIÙ PROBABILE CHE VIVANO IN POVERTÀ

E’ PIÙ PROBABILE CHE RESTINO INCINTA DA TEENAGER

E’ PIÙ PROBABILE CHE ABBANDONINO LA SCUOLA MEDIA

E’ PIÙ PROBABILE CHE SOFFRANO DI OBESITÀ